Stampa

Approvato il bilancio di previsione 2019. Oltre 4 milioni di investimenti programmati

Ultima modifica

Dimensioni testo:

Gabbanini e Bertini: “Nessun aumento, invariata la pressione fiscale, garantiti i servizi essenziali”

Via libera dal consiglio comunale (nella seduta del 27 dicembre) al bilancio di previsione 2019 con 10 voti favorevoli, 4 contrari e nessun astenuto. “Anche per l’anno 2019 il Comune di San Miniato, pur in presenza di minori risorse iniziali, conferma l’erogazione dei servizi essenziali senza aumentare le imposte locali, le tariffe e con la conferma di tutte le agevolazioni e riduzioni previste”. L'assessore al bilancio Gianluca Bertini ha illustrato nel dettaglio il bilancio di previsione 2019, in un momento in cui la legge di bilancio è in fase di approvazione e consente agli enti locali di poter aumentare la tassazione locale, dove si registrano minori entrate da trasferimenti statali e tenendo conto che si tratta dell’ultimo bilancio dell’attuale amministrazione.

Per il nuovo anno resta invariata la destinazione delle risorse. “Le priorità da sempre individuate dalla nostra amministrazione confermano la destinazione delle risorse necessarie al mantenimento dei servizi educativi e scolastici, sociali, nonché investimenti in nuove strutture scolastiche, interventi di sicurezza, nuova viabilità e manutenzione straordinaria - precisa l’assessore -. Tra le novità del bilancio di previsione 2019 c’è la stipula del contratto integrativo decentrato, siglato a fine 2018 con le parti sindacali, che disciplina le nuove indennità del salario accessorio necessario a finanziare (e a garantire) la continuità dell’erogazione dei servizi da parte del Comune, per il quale è stata prevista una copertura finanziaria all’interno delle spese del personale. Siamo tra i primi Comuni ad aver siglato questo accordo entro l’anno, in seguito all’uscita del nuovo Contratto Nazionale di maggio 2018”. Per quanto riguarda la TARI le tariffe saranno approvate entro il 28 febbraio 2019.

“La parte corrente del bilancio (21.100.753 euro), continua a non prevedere l'applicazione dell’imposta di scopo e della tassa di soggiorno; le principali voci di spesa sono destinate a servizi scolastici, sociali, trasporti, manutenzioni e utenze – precisa ancora l'assessore Bertini -: sui servizi a domanda individuale 1,9 milioni di euro vengono destinati a coprire la percentuale non coperta da tariffa e quindi a carico dell’Ente. E' stata inoltre confermata a 10.500 euro la fascia di esenzione per quanto riguarda l'addizionale Irpef, ed elevata a 11.000 euro quella per redditi provenienti da lavoro dipendente e da pensione”.
Vi sono poi oltre 4,3 milioni di euro destinati a spese di investimenti sul territorio, come la nuova scuola di Ponte a Elsa, la sistemazione del tratto della via Francigena, la progettazione di via Capitini, Ponte di Isola e variante sud di Ponte a Egola, oltre alle manutenzioni straordinarie. Il totale del bilancio di previsione 2019 è di 30.437.413 euro.

“Siamo tra i Comuni che hanno approvato il bilancio di previsione entro l’anno in corso, come previsto dalla legge - spiega il sindaco Vittorio Gabbanini -. Per l’anno 2018 è proseguito l’abbattimento del debito pregresso, mentre per il 2019 non è prevista l'assunzione di mutui. Si tratta di un bilancio di previsione, l’ultimo della mia amministrazione, e come tale è ovviamente soggetto a variazioni durante il corso dell’anno. Sono molto soddisfatto di averlo approvato entro la fine del 2018 e di non aver aumentato la pressione fiscale, addirittura aumentando l’importo della fascia di esenzione dell'addizionale Irpef per lavoratori dipendenti e pensionati, e di aver garantito la copertura e l’erogazione dei servizi essenziali”.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e personalizzare i contenuti. Per avere maggiori informazioni sui cookie utilizzati leggi la nostra INFORMATIVA COOKIE.

Clicca su "Accetto" per accettare e proseguire

Modulo cookie by Web Prato