Stampa

San Miniato al Salone Internazionale del Gusto

Ultima modifica

Dimensioni testo:

San Miniato al Salone Internazionale del Gusto
I produttori e gli chef protagonisti della manifestazione


Il Salone Internazionale del Gusto si svolgerà a Torino dal 25 al 29 ottobre negli ambienti del Lingotto Fiere. San Miniato sarà presente con una delegazione di produttori e chef di cucina per presentare le risorse del territorio e mettere in evidenza l’autenticità e la ricchezza della tradizione gastronomica che lo contraddistingue.
L’appuntamento è una iniziativa del movimento internazionale Slow Food che a San Miniato può contare su una Condotta molto attiva che da un anno ha anche una propria sede nel centro storico della città, insieme con l’Associazione Vignaioli.
La novità dell’edizione del 2012 è la presentazione contestuale dei prodotti e delle performance degli chef, con le iniziative della Rete Terra Madre. Terra Madre riunisce tutti coloro che fanno parte della filiera alimentare e vogliono difendere l’agricoltura, la pesca e l’allevamento sostenibili per preservare il gusto e la biodiversità del cibo. Il mondo del cibo e della gastronomia infatti non possono prescindere da chi lavora la terra, da chi trasforma ogni giorno la natura in cultura, da chi sente su di sé, su i suoi campi e sulla propria comunità il peso dei problemi ecologici, climatici, economici e sociali sempre più soffocati.
A rappresentare il territorio saranno presenti i produttori del Presidio Slow Food del Mallegato: Macelleria Falaschi, Macelleria Lo Scalco, Macelleria Ceccotti.
Da quest’anno la delegazione sanminiatese cresce grazie alla presenza di uno chef di cucina, Daniele Fagiolini del Ristorante “Le Colombaie” che avrà il compito di coordinare i cuochi toscani del progetto Osteria dell’Alleanza italiana, il progetto di Slow Food che punta all’applicazione dei principi e della filosofia del movimento all’interno della ristorazione.
“San Miniato, ancora una volta, è protagonista in una grande manifestazione internazionale – dichiara l’Assessore al Turismo, Giacomo Gozzini - , ma per noi essere presenti in questa circostanza non ha una valenza meramente promozionale, ma piuttosto è il coronamento di una politica portata avanti giorno per giorno che punta alla esaltazione della qualità e dell’autenticità del territorio e delle sue risorse”.


 

Area riservata