Stampa

Al presidente Giani il premio “San Miniato, la mia Città” edizione 2017

Ultima modifica

Dimensioni testo:

Donati in comodato due quadri del padre. Gabbanini: “Un amico della nostra comunità”

E’ stato Eugenio Giani, presidente del consiglio regionale della Toscana, a ricevere il premio “San Miniato, la mia Città”, edizione 2017. Una grande cerimonia quella che si è svolta, questa mattina (30 marzo), nella storica Sala delle Sette Virtù in Palazzo Comunale alla presenza di moltissimi cittadini e degli alunni della scuola media del capoluogo, che non hanno voluto mancare alla consegna dell’ambito riconoscimento.
Nato per premiare quei cittadini che si sono particolarmente distinti nella valorizzazione della comunità della Città della Rocca, l’edizione 2015, la prima, ha visto l’assegnazione del premio a Maura Nacci, per la consegna in comodato d’uso gratuito al Comune dei giardini “Maria Laura” a San Miniato Basso, mentre nell’edizione 2016 ad essere premiato è stato Lucio Tramentozzi, presidente e fondatore dell’associazione “Nel sorriso di Valeria onlus”, fondata nel 2007 dopo l’improvvisa scomparsa della figlia, per sostenere ed aiutare i bambini.

La Giunta comunale, per l’anno 2016, ha scelto di consegnare il premio al presidente Giani ”per l’impegno profuso nel costante sostegno alla comunità di San Miniato, per averci aiutato a riportare a casa il nome ‘Pinocchio’ e per l’immutato affetto che dimostra con la sua presenza sul nostro territorio”. Tanta l’emozione e la commozione durante la cerimonia, alla quale erano presenti anche il fratello Carlo e altri familiari, durante la quale è stata anche organizzata una sorpresa: oltre alla targa in argento e alla pergamena con le motivazioni, al presidente Giani sono stati consegnati due quadri realizzati dal padre Enzo, allievo del maestro Dilvo Lotti, per l’esposizione in Palazzo Panciatichi a Firenze. Le due tele, di proprietà della Casa-Museo di via Maioli, sono state consegnate a Giani in comodato fino alla fine della legislatura. Alla consegna erano presenti anche i parenti del maestro Lotti che hanno manifestato il loro entusiasmo per questa iniziativa.

“Eugenio prima di tutto è un amico della comunità di San Miniato – spiega il sindaco Vittorio Gabbanini -. Può vantare i natali a San Miniato, questo è vero, ma nonostante sia ormai stabilmente a Firenze, mostra ogni volta grande attenzione al nostro territorio e alla nostra realtà. Grazie a lui siamo riusciti a restituire a San Miniato Basso il nome di Pinocchio e proprio per la sua affezione verso le nostre zone, non ha voluto mancare alle numerose iniziative che ci vedono protagonisti – prosegue -. Eugenio si è speso molto per sostenerci nei nostri progetti e soprattutto, dovunque va, porta sempre con sé un po’ della nostra terra e di questo gliene dobbiamo rendere merito. Per questo ci sembrava importante e doveroso che un premio simile, nato per valorizzare chi si è impegnato e speso per San Miniato, dovesse andare a lui che tanto ha fatto, sta facendo e, sono convinto, continuerà a fare per la nostra Città”.

 

Area riservata

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e personalizzare i contenuti. Per avere maggiori informazioni sui cookie utilizzati leggi la nostra INFORMATIVA COOKIE.

Clicca su "Accetto" per accettare e proseguire

Modulo cookie by Web Prato