Stampa

Consegnato il premio “San Miniato, la mia città” a Maura Nacci

Ultima modifica

Dimensioni testo:

Gabbanini: “Un piccolo riconoscimento per la sua infinita generosità”

Nonostante il caldo torrido, c’erano tutti i 450 bambini delle scuole di ogni ordine e grado di San Miniato Basso e Cigoli, questa mattina, ai giardini “Maria Laura”, in via Cavour a San Miniato Basso, per assistere alla cerimonia di consegna del premio “San Miniato, la mia città” a Maura Nacci. Lo scorso 4 dicembre, giorno dell’inaugurazione, donò i giardini intitolati alla figlia scomparsa, in comodato d’uso gratuito al Comune.

Per questo il Municipio della Città della Rocca ha deciso di consegnarle la prima edizione del premio, istituito per omaggiare coloro che, nel corso dell’anno, hanno contribuito a migliorare qualitativamente la vita di San Miniato. Come riconoscimento le è stata donata in targa incisa in argento, al termine di un lungo corteo che ha visto sfilare tutti i bambini lungo la Tosco Romagnola, provvisoriamente chiusa al traffico.

“Maura Nacci, con il suo gesto di enorme generosità, ha regalato alla nostra comunità e a tutto il Comprensorio, un luogo dove i nostri ragazzi possono giocare e stare insieme – ha commentato il sindaco di San Miniato, Vittorio Gabbanini -. Questo premio è un piccolo riconoscimento che l’amministrazione comunale e tutta la comunità di San Miniato hanno voluto dare a questa donna dalla generosità infinita, perché, grazie alla sua determinazione e alla sua caparbietà, ha offerto a tutti noi questi meravigliosi giardini, luogo dove, il ricordo di Maria Laura, resterà per sempre vivo nei nostri cuori”.

Area riservata

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e personalizzare i contenuti. Per avere maggiori informazioni sui cookie utilizzati leggi la nostra INFORMATIVA COOKIE.

Clicca su "Accetto" per accettare e proseguire

Modulo cookie by Web Prato