Stampa

Approvato il bilancio di previsione 2018. 4,3 milioni di euro per le opere pubbliche

Ultima modifica

Dimensioni testo:

Gabbanini e Bertini: “Ridotta la pressione fiscale. Garantiti i servizi essenziali”

Via libera dal consiglio comunale (nella seduta del 28 dicembre) al bilancio di previsione 2018 con 10 voti favorevoli, 3 contrari e 0 astenuti. “Anche per l’anno 2018 il Comune di San Miniato, pur in presenza di minori risorse iniziali, conferma l’erogazione dei servizi essenziali senza aumentare le tariffe”. Positivo il quadro esposto dall'assessore al bilancio Gianluca Bertini che ha illustrato nel dettaglio il bilancio di previsione 2018. Per il nuovo anno resta invariata la destinazione delle risorse. “Le priorità da sempre individuate dalla nostra amministrazione confermano la destinazione delle risorse necessarie al mantenimento dei servizi educativi e scolastici, sociali, nonché investimenti in nuove strutture scolastiche (compreso l'acquisto di due nuovi scuolabus) e interventi di sicurezza con realizzazione di rotatorie”, precisa l’assessore.
Per quanto riguarda la TARI è stato approvato il piano finanziario, in riduzione rispetto all'anno precedente, e sono state confermate agevolazioni e riduzioni esistenti: le tariffe saranno approvate entro il 28 febbraio 2018.
“La parte corrente del bilancio (22.220.041,60 euro), continua a non prevedere l'applicazione dell’imposta di scopo e della tassa di soggiorno; le principali voci di spesa sono destinate a servizi scolastici, sociali, trasporti, manutenzioni e utenze – precisa ancora l'assessore -: sui servizi a domanda individuale 1,8 milioni di euro vengono destinati a coprire la percentuale non coperta da tariffa e quindi a carico dell’Ente. E' stata inoltre elevata a 10.500 euro la fascia di esenzione per quanto riguarda l'addizionale Irpef, dando un segnale alle fasce più deboli”.
Vi sono poi oltre 4,3 milioni di euro destinati a opere pubbliche e interventi di manutenzione straordinaria sul territorio, come la nuova scuola di Ponte a Elsa, il Complesso monumentale di San Domenico, interventi su vari cimiteri comunali. Il totale del bilancio di previsione 2018 è di 33.491.472 euro.
“Siamo tra i Comuni che chiudono il bilancio di previsione entro l’anno in corso, come previsto dalla legge, segnale del buono stato di salute in cui si trova il nostro Ente - spiega il sindaco Vittorio Gabbanini -. Per l’anno 2017 è proseguito l’abbattimento del debito pregresso, mentre per il 2018 è prevista l'assunzione di un mutuo da 1,5 milioni di euro per la realizzazione degli interventi di cui parlavamo (scuola Ponte a Elsa, rotatorie e due scuolabus) – conclude - . Si tratta di un bilancio di previsione e come tale è ovviamente soggetto a variazioni durante il corso dell’anno, tuttavia sono molto soddisfatto di averlo approvato entro la fine del 2017 e di aver dato un segnale di riduzione della pressione fiscale attraverso l'innalzamento della fascia di esenzione dell'addizionale Irpef e nel contempo aver garantito i servizi essenziali”.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e personalizzare i contenuti. Per avere maggiori informazioni sui cookie utilizzati leggi la nostra INFORMATIVA COOKIE.

Clicca su "Accetto" per accettare e proseguire

Modulo cookie by Web Prato