Stampa

Codice Disciplinare e Codice di Comportamento dei dipendenti

Ultima modifica

Dimensioni testo:

 

I dipendenti pubblici, oltre alla responsabilità civile, amministrativa, penale e contabile, sono responsabili in via disciplinare in base all’art. 2106 del Codice Civile.

La materia della responsabilità disciplinare è regolata dalla legge (art. 55 e seguenti del D.lgs. 165/2001 e D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62 "Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici" a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale 4 giugno 2013, n. 129) dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro, che definiscono, nei limiti indicati dalla legge, la tipologia delle infrazioni e delle relative sanzioni. Inoltre, è stato definito a livello nazionale un codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni che ha valenza di codice etico, dal quale possono essere desunti doveri di comportamento oltre le specifiche prescrizioni di legge o dei contratti collettivi.

La legge prevede che il Codice Disciplinare, vale a dire l’indicazione delle infrazioni disciplinari e delle relative sanzioni, debba essere portato a conoscenza dei lavoratori mediante affissione in luogo accessibile a tutti e che la pubblicazione sul sito istituzionale dell'amministrazione equivalga a tutti gli effetti alla sua affissione all'ingresso della sede di lavoro.

 

Codice Disciplinare

icon Codice disciplinare del Segretario comunale  (Estratto dal CCNL Segretari comunali e provinciali 14/12/2010)

icon Codice disciplinare del personale dirigente (Estratto dal CCNL del 22/02/2010)

icon Codice disciplinare del personale non dirigente (testo coordinato)

 

Codice di Comportamento

icon Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (Regolamento DPR 16/04/2013 n. 62)

icon Codice di Comportamento dei dipendenti del Comune di San Miniato  (approvato con D.G.C. n. 159 del 17/12/2013)

 

Ufficio Procedimenti disciplinari

(Estratto dall'art. 34 del Regolamento comunale di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi


1. Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 55 bis, comma 4, del D.Lgs. n° 165/2001, dell’art. 24 del CCNL degli Enti Locali del 6/7/1995 e dell’art. 3 del CCNL degli Enti Locali del 11/4/2008 e successive modifiche ed integrazioni, l’ufficio competente per la contestazione delle infrazioni, l’istruzione del procedimento disciplinare e l’applicazione della sanzione, per quanto di competenza, è costituito dal Segretario Generale, che lo presiede, dai Dirigenti, dal Responsabile dell’Ufficio Legale del Comune e, in qualità di segretario verbalizzante, da un dipendente disponibile di categoria D o C, da individuare all’interno del servizio competente in materia di personale che provvede al supporto amministrativo.
2. Le competenze e le funzioni dei Dirigenti ed i rapporti di questi con l’Ufficio di cui al comma 1 sono disciplinati dalle norme contenute nel Titolo IV del D.Lgs 165/01, così come modificato dal D.Lgs 150/09, ed in particolare dagli articoli 55 e seguenti.

 

 


 

Per ulteriori informazioni: 

Ufficio Personale Associato del Valdarno Inferiore (U.P.A.)
tel. 0571.389965/389952 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.upa-santacroce-montopoli.pi.it/

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la navigazione e personalizzare i contenuti. Per avere maggiori informazioni sui cookie utilizzati leggi la nostra INFORMATIVA COOKIE.

Clicca su "Accetto" per accettare e proseguire

Modulo cookie by Web Prato